Andare al nocciolo

“La tua visione diventa chiara solo quando guardi dentro il tuo cuore. Chi guarda fuori, sogna. Chi guarda dentro, si sveglia.”

Carl Gustav Jung

nocciolo

Sono sempre stata una viaggiatrice. Mentre mi accingevo a scrivere questo articolo pensavo ad un aggettivo da affiancare a “viaggiatrice”. Normalmente si userebbe “curiosa”, “intraprendente”, “accanita”, “appassionata”.

Ma quando viaggiavo, io cercavo risposte. Ora penso a me che “mi prendevo e mi caricavo” su aerei transoceanici, che affrontavo sabbie desertiche in pieno agosto, che risparmiavo ogni lira (allora erano ancora lire… sigh) guadagnata con le mie lezioni di matematica per scoprire quel confine più in là e… trovare risposte.

Come se ci fosse un dove in cui erano depositate, ben nascoste e magari custodite da un tramonto esotico o uno scorcio romantico tutte le risposte sul profondo senso della vita. Penso a me, armata di marsupio (eheheheh) e reflex a cercare, a rincorrere l’attimo e… sorrido con tenerezza.

Ricordo in particolare un viaggio, uno degli ultimi importanti che ho fatto: in Sudafrica. Pochi eppure tanti anni fa. Un luogo lontano, in un dicembre di pensieri più pesanti, pensavo di poter alleggerirmi l’anima provando a rimpiazzare quel mal d’amore del momento, con il famigerato mal d’Africa. Ricordo che in me mancava l’ansia di vedere quel raro selvatico felino, il mio cuore non si riempiva di tramonti assolati, o di risate assordanti dei miei compagni di viaggio. Era come se mi mancasse una nota dentro. E tutti quei chilometri fatti non erano stati capaci nemmeno di suonare quella piccolissima nota.

Si dice che gli anni portino alla maturità. A me hanno portato uno sguardo nuovo verso me stessa. Io ora capisco dove poteva condurmi l’unico viaggio che veramente valeva la pena di intraprendere. Verso la piena conoscenza ed accettazione di me stessa. Non me ne rendevo veramente conto, ma i miei viaggi erano esplorazioni nei luoghi sbagliati, quelli fuori dall’anima.

Quando si raggiunge la meta. Quando si capisce chi si è, allora si è capaci di rinunciare a cercare oltre. Solo allora veramente si può scegliere di non cercare. Si è finalmente sazi di esperienza e si cerca, nell’intorno, solo la cornice più in risonanza con il proprio sè.

E spesso questa cornice è fatta semplicemente dalle persone che senti che profondamente e sinceramente ti amano, stimano ed accettano (pochissime). O da quell’aria di casa da cui sei sfuggita troppo spesso.

E la ricerca non tocca solo le corde profonde di se stessi. Ma anche quelle di chi ti ha dato la vita. Io, in questi anni ho avuto, come mai prima, l’opportunità di “conoscere” i miei genitori, comprendendoli e perdonandoli nella loro finitezza, nella loro arte di fare il meglio che sapevano e potevano per me e mio fratello. Ed oggi li amo più di prima. Ognuno dovrebbe prendersi il lusso di farlo, prima che sia troppo tardi.

La mia maturità opera nelle scelte che faccio, e omette, nei no che ho imparato a dire. Serenamente e senza risentimenti, alle persone ed alle situazioni che non mi risuonano più. A chi, consapevole o no, cerca di manipolarmi o di usare quanto di sano e generoso c’è in me per proprio tornaconto.

Ed, infine, opera nell’accettazione serena e compiacente di quel flusso vitale che scorre, nonostante le rabbie e le aspettative. Scorre e sommerge tutto, il bene e il male… il passato e gli errori… chi c’era e non c’è più e quella dolce consapevolezza che scioglie le tensioni che tanto male ci hanno fatto vivere fino a poco tempo fa…

Insomma credo che il vero viaggio importante sia andare al nocciolo di noi stessi… quello autentico, profondo e nascosto. Quello di chi siamo e non di chi fingiamo di essere per opportunismo, paura, insicurezza o amore.

E questo viaggio io lo sto facendo solo ora… a quarantaquattro anni… e mi piace raccontarlo qui… con la speranza che qualcuno possa capirlo e farlo un po’ suo…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...