Archivi tag: vincente

Parole pericolose

ooooooo
Nella nostra cultura “progredita” e “tesa al futuro”, a mio parere, ci sono alcuni concetti che vanno rivalutati ed in alcuni casi ridiscussi. Parole che, a mio vedere, possono essere veri “pericoli” e minacce concrete alla felicità ed all’auto-realizzazione personale.
“Maggioranza”, “vincitore e perdente”, “competizione e giudizio”, “morale”, “successo”
ggggggMaggioranza: non significa necessariamente “democrazia”, e lo stiamo imparando con i fatti di politica estera che ci accompagnano in queste settimane (solo estera?). Già nel II secolo a.C. Polibio parlava di “olocrazia” come degradazione della democrazia, ma successivamente Alexis de Tocqueville è arrivato a coniare il concetto di “dittatura della maggioranza” per spiegare come il potere dei molti deve essere, sempre e comunque, a beneficio di tutti, altrimenti diventa comunque “dittatura”.
download
“Vincitore e perdente”: viviamo in un sistema sociale che esalta il vincitore. Che sia quello sportivo, politico, o quello cui la dea bendata ha dato il bene di una vincita economica nel gioco in TV o nella lotteria nazionale. Il vincitore è il prescelto. L’individuo che per doti, resilienza o fortuna ha raggiunto il traguardo perseguito da molti.
E poi c’è il perdente. Biasimato e compatito, a qualsiasi livello del podio egli sia, semplicemente perché non è comunque il più alto.
download-1
“Competizione e giudizio”siamo educati alla competizione ed al giudizio da piccolissimi. Piccole menti si plasmano e crescono imparando, prima fra tutti, il concetto di giudizio di valore. Una delle cose più terribili e da cui sfuggire per il resto della vita. Quel bimbo è più bravo di me e merita le lodi perché ha dato al professore la risposta che lui si aspettava di ricevere. Ci rendiamo conto di quanto sia assurdo “coltivare” le capacità analitiche dei futuri adulti su queste premesse?
mora“Morale”: credo non possa esserci morale che prescinda il benessere delle persone. In nessun credo religioso! Ed invece in nome della “morale” si sono fatte ed ancora si perpetrano giudizi, oscenità, attacchi che hanno molto più della guerra che della religione, molto più del male che del bene.
images-2“Successo”: per i più, è il conseguimento di un benessere economico “invidiabile” solo e se accompagnato dal palese riconoscimento dello stesso nei luoghi consoni.
Nei prossimi articoli proverò a dare una rilettura nuova a questi concetti… vi va di seguirmi in questo piccolo viaggio?
Annunci